Lo Standard

Lo standard non contempla il portamento, ma è bene ricordare che la razza spagnola è giudicata nella sezione dei canarini di forma e posizione, dobbiamo quindi lavorare anche sul portamento, normale, forse un po’ più basso che in altre razze a conferma della sua origine diretta dal canarino selvatico, oltre che sulla taglia e sulla forma del corpo.

 

 

 

 

 



Paese di origine: Spagna, 1931
La sua selezione inizia nel '31, anche se il riconoscimento ufficiale a livello mondiale avvenne nel '56.
Origine della sua creazione: Per selezione del canario del Paìs con il
canarino selvatico.
Gabbia da esposizione: La gabbia è quella del fife ed è l'ideale perché permette di osservare bene le zampe, il corpo e la posizione, tutti punti utili per il miglioramento della razza.


DORSO E PETTO

punti 25: Corpo snello, stretto e sottile, senza rotondità.
Le spalle devono essere strette, diritte e ben serrate al corpo, è utile osservare il soggetto dall'alto per individuare i difetti di spalle larghe. Osservando il soggetto di profilo, la testa, le spalle e la coda devono essere su una linea retta di 45°, la spina dorsale non deve essere più alta delle spalle, non deve cioè inarcarsi, la forma cilindrica richiesta dallo standard non deve trarre in inganno, infatti è una similitudine con l'hoso che ha però spalle spioventi e quindi diverse da quelle della razza spagnola e inoltre
porta la coda in posizione quasi perpendicolare al posatoio. Sono da evitare i soggetti con petto troppo ampio, risultato di selezione non corretta o ibridazione con il verzellino.

 

TAGLIA

punti 25: Lunghezza ideale di 11,5 cm, si tollera fino a 12,5 cm.
Saranno premiati con punteggi più alti i soggetti in possesso di taglia inferiore.

 

        pagina 1 di 3     AVANTI

Club Italiano Razza Spagnola